Home / curiosità / Dede Koswara: la triste storia dell’uomo corteccia

Dede Koswara: la triste storia dell’uomo corteccia

Dede Koswara è un indonesiano  che vive in un villaggio nell’est di Giava, l’isola più popolata al mondo; è noto come “Uomo corteccia” o “Uomo albero“, per via del suo aspetto (mani e piedi in particolare) che ricorda appunto la corteccia di un albero.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La patologia che affligge Dede Koswara è molto rara ed è conosciuta con il nome di displasia di Lewandowsky-Lutz (o epidermodisplasia verruciforme); quelli che all’apparenza sembrano rami e corteccia di un albero sono in realtà verruche di enormi dimensioni.
A causa della sua patologia l’uomo ha dovuto affrontare parecchie difficoltà. Dede è stato licenziato dal lavoro, è stato abbandonato dalla moglie e non aveva più la possibilità di vedere i suoi figli.
Dopo che il suo caso è comparso su Telegraph.co.uk ed è stato filmato in un documentario di Discovery Channel, l’equipe di dermatologia di Antonio Gaspari, dell’Università del Maryland, si è recata in Indonesia per vedere se riusciva a trovare una cura in collaborazione con il Sadikin Hasan Hospital di Bandung, Giava occidentale.

Fortunatamente, dopo che il suo caso ha attirato l’attenzione pubblica, l’uomo ha ricevuto molte donazioni dalla gente comune così come statali.

Dede è stato, quindi, ricoverato nell’ospedale indonesiano per ricevere adeguate cure e sottoporsi a nove interventi chirurgici con i quali gli sono stati asportati più di otto chili di verruche conformate in modo simile ad un albero. Così, dopo circa 20 anni, Koswara ha potuto rivedere i contorni delle sue mani e dei suoi piedi per la prima volta.

Invero, le sue mani erano ancora coperte da macchie di massa verrucosa, ma almeno poteva utilizzarle dopo oltre un decennio.