Home / curiosità / Gel antinfiammatori per evitare di arrossire in pubblico

Gel antinfiammatori per evitare di arrossire in pubblico

Inciampare in pubblico, essere sorpresi a cantare ad alta voce, un rumoroso gorgoglio di stomaco, o spingere una porta invece di tirare, possono essere momenti imbarazzanti. Molti arrossiscono e fingono non sia successo niente, ma per altri arrossire davanti ad altri può essere un imbarazzo frequente e un fattore cronico di ansia. Ricercatori dell’Università Murdoch di Perth, in Australia, sostengono che spalmare sulle guance il gel all’ibuprofene, un comune analgesico antiinfiammatorio, può essere una maniera efficace e a basso costo per chi non vuole arrossire.Molti si preoccupano di arrossire perché pensano che chi lo nota li giudichi male, il che li fa arrossire ancora di più, scrive il responsabile della ricerca, Peter Drummond, sul sito PubMed della US Library of Medicine. ”Per alcuni la paura è estrema, al punto di evitare incontri sociali e persino di sottoporsi a operazioni chirurgiche per ridurre l’afflusso di sangue alle guance”, aggiunge.I ricercatori sostengono, sulla base di ricerche precedenti, che arrossire sia in parte causato da una reazione infiammatoria nei vasi sanguigni del viso, causata da composti detti prostaglandine. Il gel all’ibuprofene, della famiglia dei farmaci antinfiammatori non steroidei, impedisce la formazione di tali composti, e riduce quindi l’arrossamento causato da imbarazzo o da esercizio fisico.Durante lo studio, descritto sul sito PubMed della US Library of Medicine, 30 adulti sono stati collegati a congegni di misurazione del flusso di sangue alle guance. Su una guancia è stato spalmato gel all’ibuprofene e sull’altra un gel neutro come controllo. Ciascuno dei volontari ha poi dovuto esibirsi in karaoke, con la stessa canzone per 5 minuti. Par aumentare l’imbarazzo, dovevano cantare a voce più alta, essere più espressivi e cercare di non stonare.Il gel all’ibuprofene è spesso usato come antinfiammatorio per trattare slogature e gonfiore e il suo effetto è di bloccare la formazione di prostaglandine, che contribuiscono a dilatare i vasi sanguigni facciali causando l’arrossamento delle guance. Saranno ora necessarie ulteriori ricerche per determinare la sua idoneità di lungo termine contro questo particolare effetto, sostiene Drummond.