Home / ambiente / Karachay,il lago più inquinato al mondo

Karachay,il lago più inquinato al mondo

lago_karachay01Ecco il lago Karachay a sud degli Urali che risulta essere il più inquinato al mondo a causa degli sversamenti di scorie nucleari. Già nel 1990 se solo si tenevano i piedi in ammollo nelle sue acque si assorbiva una dose di radiazioni pari a 600 roentgen sufficiente a uccidere.

Il lago si trova all’interno dell’area della Mayak Production Association, uno dei più grandi impianti nucleari della Russia. Il governo russo ha tenuto nascosto la Mayak fino al 1990 mentre nel lago sono stati versati tutti gli scarichi nucleari che hanno contaminato le acque e il letto del fiume giungendo fino alle falde acquifere e ai fiumi sotterranei.

Lago-karachay

Con il tempo è venuto fuori che nella regione vi è stato un aumento dei casi di cancro pari al 21%, un aumento del 25% dei difetti alla nascita, un aumento del 41% di casi di leucemia nei dintorni di Chelyabinsk. Il fiume Techa, che ha fornito l’acqua ai villaggi vicini era così contaminato che fino al 65% della gente del posto si è ammalata di patologie legate all’esposizione a radiazioni. I medici fino a che la struttura è stata tenuta segreta definivano queste patologie “malattia speciale”,poiché non avevano il permesso di parlare di radiazioni nelle loro diagnosi.

Oltre allo scarico di scorie nucleari nei laghi e nei fiumi la Mayak ha avuto diversi gravi incidenti tra il 1950 e il 1960 e quando si decise di prosciugare il lago Karachay per colmarlo di cemento non si tenne conto del fatto che una polvere radioattiva si alzò da suo letto contaminando i villaggi vicini. Il lago non compariva sulle cartine e veniva chiamato con i nomi convenzionali di Chelyabinsk-40, Chelyabinsk-65 che sembrano indicare piuttosto materiali radioattivi che non un lago, appunto. La zona è sempre stata tenuta nascosta, se vi erano abitanti nelle vicinanze del lago sono stati fatti evacuare con la forza, ma nessuna forma di vita è riuscita a colonizzarlo.

Attualmente il Lago Karachay è stato colmato di cemento e l’acqua del fiume Techa che scorre vicino non ha quasi più cesio anche se non è possibile ancora berla e anche se le rive del fiume saranno contaminate ancora per anni. All’impianto nucleare di Mayak è stata revocata la licenza nel 2003 per lo scarico dei rifiuti in mare aperto e oggi, 20 anni dopo Mayak il Lago Karachay ricompare sulle mappe.

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi