Home / curiosità / La storia di Melanie: “Mi spoglio davanti alla webcam mentre i miei genitori guardano la tv”

La storia di Melanie: “Mi spoglio davanti alla webcam mentre i miei genitori guardano la tv”

Melanie (nome di fantasia ) per “arrotondare” e non pesare sulle spalle della famiglia decide, dopo essere stata licenziata dal lavoro di segretaria, di spogliarsi sul web.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

La ragazza ha 32 anni e vive a Jaen con i suoi genitori, dopo aver perso il lavoro da segretaria amministrativa. Tutti i suoi conoscenti la credono disoccupata, ma la donna in realtà ha un lavoro segreto: si spoglia in webcam a pagamento.

Quello della webcammer è un mestiere che sta conoscendo una grande espansione, grazie anche al momento positivo del porno amatoriale. Melanie, per circa quattro ore al giorno, si chiude nella propria camera da letto, anche in presenza dei genitori, per esibirsi sul web con il nome d’arte di BichitaXXX. Il compenso? Un euro per ogni minuto di show.
«Molti clienti, un buon 40%, sono abituali e mi considerano la loro fidanzata virtuale. Mi piace assecondare le loro richieste, tranne in alcuni casi come, ad esempio, quando un uomo voleva vedermi trafiggere un pulcino con il tacco a spillo. In quel caso mi sono rifiutata», racconta Melanie.
La ragazza riesce a guadagnare in questo modo circa mille euro al mese, ma spiega anche i lati negativi di questo mestiere particolare: «Parenti e amici credono che io sia disoccupata, e avere una doppia vita è un po’ angosciante. Il mio ex fidanzato ha rotto con me dopo aver scoperto dal mio pc proprio questo segreto, ora cerco una persona più aperta ma temo che non sarà facile».